Ritorno in classe, anche Codogno riparte il 14 settembre: ingressi dalle 8 alle 9, ricreazione in aula

A Codogno, dove si registrò il primo caso di contagio italiano, luogo simbolo della pandemia in Italia, si rientrerà a scuola tra una settimana.

Il sindaco Francesco Passerini spiega all’Ansa che si sono tenute riunioni con la dirigente scolastica che coordina le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado per la ripartenza: “Abbiamo ragionato su come ottimizzare gli spazi e dare la possibilità ai ragazzi di avere il massimo della tutela“.

Le entrate e le uscite dagli edifici saranno scaglionate – la mattina ad esempio avverranno tra le 8 e le 9 e poi dalle 12 alle 13 – e per alcuni plessi i portoni di accesso saranno più di uno e addirittura in vie diverse. “L’intervallo sarà in classe – aggiunge Passerini- così come il servizio mensa: a ciascuno verrà servito un vassoio monouso con il pasto”. “Quello dell’apertura delle scuole per noi è un test importante – ha sottolineato il sindaco – la speranza è che tutto vada bene ma comunque noi siamo pronti per ogni evenienza“.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”