Ritorno in classe, a Catania l’Istituto San Francesco di Sales si prepara tra sanificazione con ozono e termoscanner [INTERVISTA e FOTO]

Il ritorno in classe si avvicina per milioni di studenti e personale scolastico. Anche le scuole paritarie si preparano alla ripresa delle lezioni prevista per il 14 settembre.

A Catania l’istituto San Francesco di Sales, una delle scuole private “storiche” della città, ha speso tra i 30 e 40mila euro per adeguarsi alle misure di sicurezza previste dal Ministero dell’Istruzione.

Un ingente investimento a fronte, però, di una situazione di base già ottimale. Infatti la scuola già godeva prima dell’emergenza Covid-19 di ampi spazi sia all’aperto che al chiuso, così come conferma a Orizzonte Scuola la vice preside dell’istituto, Donatella Cantone.

Le aule sono già state attrezzate garantendo una distanza di sicurezza di più di un metro (1.20 per l’esattezza) con più porte e finestre che consentano una costante aerazione dei locali.

“Il nostro personale della scuola è stato già organizzato in turni per provvedere all’igienizzazione di tutti gli ambienti durante la mattinata”, afferma la vice preside, che poi aggiunge: “Abbiamo previsto ben 14 percorsi diversi che possano garantire ad ogni gruppo classe di spostarsi all’interno della scuola in grande sicurezza. Alla fine della giornata provvederemo alla sanificazione degli ambienti con apposite apparecchiature e inoltre, al termine di ogni attività didattica, ci saranno delle macchine ad ozono adatte per l’immediata sanificazione al termine di ogni attività didattica”.

Sui banchi monoposto su cui si è accesso un intenso dibattito nelle ultime settimane, l’Istituto ha giocato d’anticipo: “Tutto l’Istituto era già dotata di banchi monoposto che negli anni avevano sostituito quelli doppi. Hanno permesso importanti innovazione dal punto di vista didattico, aggiunge Cantone.

Sulla misurazione della temperatura, invece, altro argomento di interesse in questi giorni, l’Istituto San Francesco di Sales, ha deciso di acquistare i termoscanner e di effettuare la misurazione della temperatura a campione.

Le attività per i corsi di recupero inizieranno il 3 settembre, mentre giorno 1 e 2 ci sarà spazio per la formazione degli insegnanti e del personale scolastico sull’attuazione del protocollo di sicurezza. Le attività didattiche per gli studenti inizieranno, regolarmente, il 14 settembre.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia