Ritorno in classe, 5 milioni di test rapidi da utilizzare nelle scuole: in 20′ si scoprirà se si è positivi

Stampa

Il governo sta mettendo a punto un piano per usare i test rapidi nelle scuole. Così come segnala La Repubblica, il documento, realizzato dal Ministero della Salute, è quasi pronto.

La possibilità di sapere quasi in tempo reale, cioè in circa 20 minuti, se un giovane è positivo al coronavirus darebbe la svolta alla gestione dei casi sospetti.

Oggi si resta appesi al tampone, con tempi decisamente più dilatati, fino a tre-quattro giorni.

Martedì scorso il commissario Domenico Arcuri ha parlato con il Cts dell’idea di acquistare un alto numero dei test rapidi, circa 5 milioni. In alcuni aeroporti già vengono utilizzati ma si sta testando la loro affidabilità.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia