Ritorno a scuola, Miozzo promuove il green pass: “In Dad solo chi rifiuta di vaccinarsi”

Stampa

E’ stato uno dei protagonisti della scena mediatica dello scorso anno scolastico prima come coordinatore del Cts e poi, per poche settimane, in veste di consigliere del Ministro Patrizio Bianchi. Ma Agostino Miozzo ha ancora molte cose da dire sulla scuola. E non poteva mancare un pensiero sulla vaccinazione.

Secondo Miozzo, che ha parlato al quotidiano La Stampa, per scongiurare che alla ripresa dell’anno scolastico gli studenti si trovino confinati a casa in un nuovo ciclo di didattica a distanza serve che la vaccinazione sia obbligatoria per tutti: studenti, insegnanti e personale della scuola. Dunque Miozzo si dice “favorevole al Green Pass come strumento di incentivazione assoluta alla vaccinazione“, anche a scuola.

Concordo con la posizione dei presidi circa l’obbligo vaccinale per il personale e, a mio parere – ha aggiunto-, dovremmo andare rapidamente verso l’obbligo anche per gli studenti. O, in alternativa, adottare la decisione già presa in Francia, per cui in Dad ci debbano andare solo coloro che non hanno fatto la vaccinazione”.

Agostino Miozzo aveva già espresso una posizione decisa sulla vaccinazione poche settimane fa: “Credo che in questa fase serva una forte moral suasion verso i reticenti, ma che in prospettiva si debba andare verso l’obbligo di vaccinazione per chi sta a contatto con gli studenti. Se hai la possibilità di vaccinarti e ti rifiuti, non puoi andare in classe”.

Sul prossimo piano di rientro a scuola che Bianchi presenterà a breve, l’ex coordinatore del Cts dice: “non capisco la logica della decisione di annullare il mantra del distanziamento di un metro tra gli studenti, allora leviamolo anche al ristorante o in metropolitana“.

In definitiva Miozzo ritiene che il ritorno in presenza a scuola sia imprescindibile: “Molto dipenderà dalle specifiche realtà scolastiche. Se nelle prossime settimane un’altra piccola percentuale ricorrerà alla vaccinazione, il problema sarà in qualche modo risolto”.

Vaccini obbligatori per i docenti, idea di trasferire in altra città e sospensione stipendio. Classi pollaio restano

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione