Ritorno a scuola, lezioni alle 7 del mattino? Ecco come stanno le cose

Stampa

Si tornerà in classe a settembre. Questa è l’intenzione del governo dopo il lungo lockdown. Si lavora alacremente per strutturare il ritorno in classe di studenti e docenti. Nelle scorse settimane si è parlato molto delle lezioni alle 7 del mattino.

Il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Agostino Miozzo, ha parlato a Orizzonte Scuola, in merito a questa ipotesi: “No, questo non mi risulta, non ricordo che il Comitato Tecnico Scientifico abbia detto queste indicazioni. Un’ipotesi che abbiamo suggerito è quella di immaginare, soprattutto nelle scuole secondarie, un orario flessibile, per evitare l’affollamento in ingresso. Orario d’ingresso flessibile non significa però lezioni alle 7, significa mezz’ora in più o meno per evitare code agli ingressi. In un complesso scolastico con 1000 studenti, se fai entrare 300-400 persone mezz’ora prima o dopo qualcosa cambia. Abbiamo suggerito flessibilità, ma non abbiamo dato indicazioni sulle 7”.

Leggi anche

Azzolina: “La misura della temperatura degli studenti viene fatta a casa, così le famiglie si responsabilizzano”

Ritorno in classe: mascherine, distanziamento e medico scolastico. Il Cts risponde. SCARICA PDF

Azzolina: “Non ci saranno più classi pollaio con più di 30 studenti. Se necessario, lezioni in teatri e cinema”

Azzolina: “Didattica a distanza esempio positivo di smart working. A distanza anche collegio docenti e colloqui scuola-famiglia”

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia