Ritorno a scuola, le Regioni al Ministero dell’Istruzione: entrata in classe dalle 7.30 alle 9.30

Stampa

Regioni, Upi, Anci predisporranno un tavolo con il Ministero del’Istruzione dove proporre, per far fronte alle esigenze del trasporto pubblico locale, una modifica dei tempi di entrata nelle scuole nell’arco di fasce orarie comprese tra le 7.30 e le 9.30 per le scuole secondarie (medie e superiori) e – laddove necessario – maggiori linee bus nelle fasce orarie di entrata e uscita dagli istituti, tra le 7.30 e le 9.30 e tra le 13.00 e le 15.00.

Questo è quanto si apprende da ambienti della Conferenza delle Regioni, che oggi hanno partecipato all’incontro con il governo sul tema dei trasporti in vista delle riaperture a settembre.

Tali misure – a quanto apprende l’Ansa – potrebbero essere accompagnate con la proposta di prevedere una riorganizzazione degli orari delle lezioni: in alcune scuole potrebbero anche essere anticipate alle 8 del mattino.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche