Ritorno a scuola, la Sardegna potrebbe decidere per il 1° febbraio

Stampa

La Sardegna sta valutando quando far rientrare gli studenti di scuola superiore: l’ultima ipotesi potrebbe essere proprio quella di un ritorno il 1° febbraio.

Il Comitato operativo della Sardegna è riunito dalle 11.30 per decidere sulla data di riapertura delle scuole che il Governo ha già posticipato dal 7 all’11 gennaio.

Partecipano il governatore Christian Solinas e gli assessori competenti: Mario Nieddu (Sanità), Andrea Biancareddu (Istruzione) e Giorgio Todde (Trasporti).

La Regione sta valutando un ritorno in classe, sempre nel rispetto del 50% degli studenti in presenza, non prima del 15, ma cadendo di venerdì è ipotizzabile lunedì 18. Significherebbe avere una settimana di tempo in più – un periodo “filtro”, dunque – per verificare la messa a punto di tutte le misure anti contagio studiate in vista della ripartenza.

Ma c’è un’altra ipotesi che prende forma: secondo quanto apprende l’ANSA, la conferenza interassessoriale potrebbe anche decidere di rinviare ulteriormente la ripresa delle lezioni in presenza all’1 febbraio.

La proposta di differimento a febbraio per le superiori, rispetto alla data dell’11 gennaio indicata dal Governo, è arrivata dal responsabile della Sanità ed è stata condivisa da tutti i soggetti che hanno partecipato alla conferenza interassessoriale. “Ancora non c’è stato un calo sensibile della curva dei contagi, quindi il rischio è troppo alto – ha spiegato l’assessore Nieddu all’ANSA – il sistema, in particolare i dipartimenti di prevenzione, è già impegnato con la campagna di screening e con quella vaccinale, ma lo sarebbe molto di più in caso di risalita della curva a causa della riapertura delle scuole”. Adesso la palla passa al governatore che già oggi potrebbe adottare un’ordinanza per fissare la data. Ma avendo già il Governo posticipato il rientro in classe all’11 gennaio, Solinas ha tempo per emanare il provvedimento giovedì 7 o venerdì 8″.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata