Ritorno a scuola, in Lombardia ancora lezioni in presenza al 50%. Si valuta il piano per arrivare al 75%. Nota Prefettura

Stampa

La prefettura di Milano, ha inviato una nota in cui si forniscono indicazioni in merito alle lezioni in presenza nella Regione Lombardia. Nei prossimi 15 giorni si proseguirà con il 50% di lezioni in presenza ma contemporaneamente si può iniziare a valutare come arrivare al 75%.

Al fine di mantenere l’equilibrio raggiunto nelle scorse settimane, stabilizzare e dare concretezza al piano operativo, in modo da perseguire e raggiungere l’obiettivo comune di un rientro in presenza stabile e duraturo, le SS.LL, invita la prefettura, si atterranno alle indicazioni fornite dai competenti Uffici territoriali del Governo, in special modo per quel che riguarda le proposte di modifica in aumento delle percentuali di studenti in presenza (oltre il 50%) e il doppio scaglione di ingresso con la relativa, equilibrata distribuzione degli studenti.

La nota allegata della Prefettura, spiega che nel corso della riunione dello scorso 9 febbraio, si è deciso, per i prossimi quindici giorni, di mantenere la percentuale di lezioni in presenza al 50% e gli ingressi scaglionati dalle 8 fino al massimo delle 9.30.

Tuttavia, in questo periodo si può pensare alle proposte di modifica e aggiustamento di tali percentuale da attivare, eventualmente, in seguito ai prossimi 15 giorni. Un piano per arrivare ad un massimo del 75% di lezioni in presenza.

NOTA USR

ALLEGATO PREFETTURA

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia