Ritorno a scuola, Veneto e Friuli Venezia Giulia rinviano a dopo il 31 gennaio

Stampa

Mentre a livello nazionale i dubbi sulla riapertura scuole aumentano, già qualche governatore prova a “mettere le mani avanti” e pensare di posticipare il rientro ben oltre il 7 gennaio.

E’ il caso della regione Friuli Venezia Giulia, dove il presidente Massimiliano Fedriga, “ha immaginato un’ordinanza che sposti dopo il 31 gennaio il rientro in classe dei ragazzi delle secondarie di secondo grado“. Nel frattempo anche il Veneto ha annunciato di posticipare le lezioni in presenza delle superiori a dopo il mese di gennaio.

Ad annunciare la misura l’assessore regionale all’Istruzione, Alessia Rosolen, durante una conferenza stampa. “Ovviamente – ha aggiunto – ci sono possibilità di intervenire da qui al 31 gennaio, a seconda di come la curva epidemiologica si modificherà nelle prossime settimane“.

Anche Zaia, governatore del Veneto, spiega: “Non ci sembra prudente – ha detto Zaia – in una situazione epidemiologica in Italia riaprire le scuole. Questo è ciò che dobbiamo fare per il bene della comunità oggi”.

L’ordinanza sarebbe un atto piuttosto concreto per prendere le distanza dal Governo, specialmente dalla Ministra Azzolina, che nel corso di un’intervista al Fatto Quotidiano ha ribadito l’intenzione di aprire le scuole superiori il 7 gennaio: ”Posso confermare la volontà del governo di riaprire. Avremmo voluto farlo a dicembre, ma abbiamo rimandato su richiesta delle Regioni: ora è arrivato il tempo di tornare in classe”.

Nel frattempo, il sondaggio di Orizzonte Scuola, ha mostrato chiaramente che il personale scolastico non sembra desideroso di tornare il 7 gennaio: per il 90% degli utenti che hanno partecipato non ci sarebbero le condizioni per tornare.

Che la prospettiva del Friuli Venezia Giulia possa essere d’ispirazione per altre Regioni?

Rientro a scuola il 7 gennaio: solo per regioni in fascia gialla, ipotesi al vaglio. Chi resta fuori. Crescono i no, ma Conte non molla

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur