Ritorno a scuola, in Basilicata si pensa al 1° febbraio. Assessore Merra: “I trasporti sono stati potenziati”

Stampa

L’assessore regionale alle infrastrutture, Donatella Merra, ha annunciato che la rimodulazione del Piano per la Mobilità e quindi del trasporto pubblico fa che sia tutto pronto per il ritorno a una didattica a distanza almeno al 50 per cento.

Nell’ottica di una graduale ripresa dei trasporti in sicurezza di pari passo con l’auspicato miglioramento della situazione sanitaria, e così come previsto dal Dpcm nazionale – ha aggiunto Merra il coefficiente di riempimento sarà del 50 per cento della carta di circolazione prevista sui mezzi. Questo – ha specificato l’assessore – comporterà immediatamente l’immissione su strada a partire dal primo febbraio di circa 50 autobus aggiuntivi sul solo trasporto extraurbano in caso di avvio della didattica in presenza al 50 per cento.

“Intanto, vista la difficile situazione nazionale – ha concluso – è stato necessario che la Regione Basilicata anticipasse le risorse necessarie per i servizi aggiuntivi per i prossimi due mesi, pari a circa 1,5 milioni di euro“.

Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Roberto Cifarelli, intanto si auspica che che “l’assessore Merra e il Presidente Bardi questa volta non faranno attendere il popolo lucano sino alla notte prima e facciano chiarezza subito se si rientrerà a scuola in presenza e in sicurezza da lunedì 1 febbraio“.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur