Ritorno a scuola, cosa accade se un alunno è positivo al covid?

WhatsApp
Telegram

Quando un alunno risulta positivo al test per SARS-CoV-2, il Dipartimento di Prevenzione notifica il caso e si avviano la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata.

In vista della riapertura delle scuole in presenza per moltissimi studenti subito dopo Pasqua, secondo le intenzioni del Governo, tornano nuovamente le questioni riguardanti i protocolli da utilizzare nel corso delle attività didattiche in presenza. Fra queste ricordiamo cosa bisogna fare in caso di alunno positivo al covid, cosa succede per l’intera classe secondo le Faq predisposte dal Ministero della Salute.

Nel caso di alunno positivo al covid, il referente scolastico Covid-19 deve fornire al Dipartimento di Prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che vi sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi.

I contatti stretti individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato oppure in quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con effettuazione al decimo giorno di test antigenico o molecolare.

Sarà comunque il Dipartimento di Prevenzione deciderà la strategia più adatta circa eventuali screening al personale scolastico e agli alunni.

Riapertura scuole in zona rossa, in classe fino alla prima media. Bianchi: “Abbiamo affermato la priorità della scuola” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito