Ritorno a scuola, Brusaferro (ISS): “Serve copertura vaccinale più ampia”

Stampa

“La prima scommessa che abbiamo come Paese è di raggiungere le coperture vaccinali anti Covid. La scuola più sicura è quella dove studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo sono vaccinati. Nelle settimane che intercorreranno tra oggi e l’inizio della scuola bisognerà certamente raggiungere la copertura vaccinale più ampia”. Così il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, in un’intervista a ‘Il Mattino’.

In merito ad un possibile obbligo vaccinale per docenti e studenti vaccinabili Brusaferro sottolinea che “l‘obbligatorietà è una delle strategie per raggiungere la copertura ottimale ma io spero che nella scuola, dove si studia e si formano le generazioni rispetto alla cultura e al metodo scientifico, non ci sia bisogno di imporre nulla e si scelga il vaccino grazie alla consapevolezza figlia proprio del metodo scientifico. Il vaccino è uno strumento potentissimo che protegge noi stessi ma anche la comunità“.

Per quanto riguarda infine la possibilità di vaccinare i bambini sotto i 12 anni Brusaferro ricorda che “ci sono studi in corso per verificare la sicurezza e la validità della vaccinazione nelle fasce di età più giovani. Quando questi vaccini saranno autorizzati dalle agenzie internazionali e nazionali avremo uno strumento potentissimo che andrà assolutamente utilizzato“.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione