Ritorno a scuola, a Roma problemi con i trasporti. Domani studenti in Campidoglio per protesta

Stampa

In una nota le consigliere del PD capitolino Valeria Baglio e Giulia Tempesta sottolineano le difficoltà che riguardano i trasporti Romani in questi giorni di ritorno a scuola al 50%

Domani pomeriggio gli studenti romani protesteranno in piazza del Campidoglio per chiedere un trasporto pubblico adeguato a scongiurare gli affollamenti che regolarmente si registrano negli orari di punta in bus, tram e metro. Lo diciamo da tempo: gli assembramenti sui mezzi pubblici non aiutano, anzi complicano la lotta al virus. Aumentare le corse nelle ore di punta, o fare delle corse dedicate nei momenti di entrata e di uscita dalle scuole può costituire un rimedio per evitare di favorire i contagi. A queste due misure potrebbe essere aggiunta la riapertura della ZTL, per consentire il raggiungimento con i mezzi privati dei plessi scolastici del centro storico. Quest’ultima è peraltro una necessità
fortemente richiesta anche dagli operatori commerciali per attenuare le difficoltà economiche derivanti dalla crisi sanitaria“, scrivono le consigliere del Pd.

La sindaca Raggi deve convincersi che in questa fase serve maggiore flessibilità per affrontare l’emergenza, cercando di adottare le misure più idonee ad evitare ulteriori lockdown e la reintroduzione della didattica a distanza. Per questo motivo, a seguito anche di vari incontri che abbiamo tenuto con alcune rappresentanze studentesche nei giorni scorsi, domani saremo insieme agli studenti per chiedere spostamenti sicuri, al fine di preservare la didattica in presenza e le attività scolastiche.“, concludono.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur