Ritorno a scuola a gennaio, Flora Frate (Azione): “Il disastro è dietro l’angolo”

Stampa

La deputata di Azione attacca la Ministra Azzolina in vista della riapertura della scuola a genanio, sollevando parecchi dubbi in merito. Ma non solo: l’ex pentastellata giudica negativamente l’intero operato della Ministra.

Intervento a gamba tesa da parte della deputata Flora Frate, ex Movimento Cinque Stelle, adesso facente parte del gruppo Azione.

Secondo la deputata, in riferimento alle dichiarazioni della Ministra dell’Istruzione a Mezz’ora in più su Rai3, Azzolina “ci propina il solito estenuante monologo senza contraddittorio. Una sfilza a raffica di banalità, paternalismo, autobiografia ossessiva, chiacchiere vuote senza un minimo di consapevolezza sullo stato reale in cui versa la scuola italiana“.

Non una parola sulle migliaia di studenti scomparsi dalla Didattica a distanza – prosegue l’ex pentastellata – sul fallimento dei banchi a rotelle accatastati negli sgabuzzini (quelli che sono arrivati), su un concorso indetto in piena pandemia poi sospeso, sui docenti precari senza alcuna soluzione politica adeguata e su un sistema di GPS folle e scriteriato. I fatti, insomma“.

A parere di Flora Frate, “come sempre le responsabilità, gli errori e le scelte sono di tutti tranne del ministero stesso. L’annuncio solenne della riapertura delle scuole il 7 gennaio è simile ai tanti altri falliti poi miseramente. Il disastro, guardando al passato recente, è dietro l’angolo“.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio