Risposta del Miur all’Associazione nazionale degli insegnanti di geografia (AIIG): Geografia può essere affidata solo a docenti abilitati nella classe di concorso A39

Di Lalla
Stampa

UNIcobas Scuola Lombardia – Ringrazio l’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia per averci informato. Purtroppo quello che avevo scritto viene confermato con un’ulteriore peggioramento della qualità dell’insegnamento e dell’esclusione di tutti i docenti presenti nelle graduatorie iscritti in terza fascia. Il Dott. Alberto Bottino del MIUR afferma che dal prossimo anno gli insegnamenti di Geografia possano essere affidati solo a docenti abilitati nella classe di concorso A39.  Questo è gravissimo e pericoloso! Chi è in terza fascia non lavorerà più? E’ vergognoso!

UNIcobas Scuola Lombardia – Ringrazio l’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia per averci informato. Purtroppo quello che avevo scritto viene confermato con un’ulteriore peggioramento della qualità dell’insegnamento e dell’esclusione di tutti i docenti presenti nelle graduatorie iscritti in terza fascia. Il Dott. Alberto Bottino del MIUR afferma che dal prossimo anno gli insegnamenti di Geografia possano essere affidati solo a docenti abilitati nella classe di concorso A39.  Questo è gravissimo e pericoloso! Chi è in terza fascia non lavorerà più? E’ vergognoso!

Se non è una eliminazione di massa dei docenti della scuola pubblica, poco ci manca. Per questo motivo noi dell’Unicobas Scuola continueremo a difendere i docenti  non solo con le class action già attivate e ricorsi individuali nelle sedi dei Tribunali di tutta Italia ma con proteste democratiche e continue. Sensibilizzando l’opinione pubblica e i politici dell’opposizione affinché capiscano e intraprendano azioni comuni a favore della scuola e dell’istruzione pubblica. Questo Governo ha un solo ed unico obbiettivo: distruggere la dignità e la professionalità degli insegnanti della scuola pubblica!

Paolo Latella

Allego la posizione ufficiale AIIG dopo incontro col Miur sulla classe A39 (Geografia)

“In data 28 giugno il presidente nazionale AIIG ha incontrato al Miur il dott. Alberto Bottino, per lamentare la grave e ingiusta condizione venutasi a creare in seguito alle recenti disposizioni ministeriali, ottenendo la rassicurazione che la condizione di atipicità della Geografia sarà in vigore solo nell’anno scolastico 2011-2012, mentre la riforma in fase di attuazione, a regime, prescrive che gli insegnamenti di Geografia possano essere affidati solo a docenti abilitati nella classe di concorso A39.

L’attuale fase transitoria, tuttavia, sta producendo pesanti danni a docenti di Geografia (classe A39), costretti a lasciare la loro sede scolastica, perché superati nelle graduatorie da docenti di Scienze (classe A60) con maggior punteggio. Egualmente grave è la condizione dei docenti di Geografia non di ruolo, che non riescono a trovare possibilità di collocazione, scavalcati come sono da docenti di altra estrazione disciplinare.

Come è noto i corsi di Laurea afferenti alle Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali (dai quali generalmente provengono i docenti della classe A60) non prevedono nei loro curricoli insegnamenti di Geografia e/o di Geografia economica (settori scientifico-disciplinari M-GGR/01 e M-GGR/02), ma eventualmente di Geologia e Geomorfologia (GEO/02, GEO/03 e GEO/04).

Ne consegue che la disciplina, già penalizzata quantitativamente dalla riforma della scuola secondaria di secondo grado, che l’ha eliminata da tutti gli Istituti professionali e da alcuni indirizzi degli Istituti tecnici (come il caso abnorme dell’ex Nautico), rischia di essere ulteriormente danneggiata sul piano qualitativo.

Il danno non riguarda soltanto i docenti, ma anche gli studenti, che non possono trarre dall’insegnamento della Geografia conoscenze e competenze adeguate. L’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia prende atto, quindi, delle assicurazioni ministeriali per il futuro, soprattutto nella prospettiva della formulazione delle nuove classi di concorso, che risolverebbe definitivamente l’annoso problema, affidando già nell’anno scolastico 2012-13 l’insegnamento della Geografia (primo biennio) e della Geografia turistica (secondo biennio e quinto anno) negli Istituti Tecnici (Settore Economico) esclusivamente agli insegnanti di Geografia (ex classe A 39, nuova classe A 21).

L’AIIG ribadisce la sua solidarietà ai docenti abilitati nella Classe A39, unici dotati di una preparazione scientifica adeguata all’insegnamento della Geografia negli Istituti tecnici, e invita il Ministero, col quale continuerà a relazionarsi con la massima attenzione, a ribadire da subito, in un documento ufficiale, che la situazione di atipicità della classe A39 per Geografia negli Istituti tecnici è provvisoria e sarà mantenuta unicamente per l’anno scolastico 2011-2012, terminato il quale le cattedre di Geografia dovranno essere assegnate solo e  unicamente a docenti abilitati della classe A39.

Roma, 06 giugno 2011
Consiglio Nazionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia”

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia