Riscopriamo insieme il valore della cultura! Lettera al Ministro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Ivana Leone – Un colpo al cuore e un brivido nell’anima quando ho appreso la notizia che la ministra dell’istruzione è favorevole all’utilizzo degli smartphone in classe.

Cara Ministra non ci sto! Questa notizia non riesco proprio a digerirla.
Penso che prima di consentire l’utilizzo degli smartphone in classe bisogna educare i ragazzi alla riscoperta del valore della nostra cultura attraverso la lettura. La passione per la lettura deve nascere dal desiderio di scoprire altri mondi, vivere nuove storie, conoscere luoghi reali o di fantasia e sognare insieme ai personaggi dei libri.
“Adoro perdermi tra le pagine di un buon libro e questo mi piacerebbe trasmettere ai miei alunni.”
Il tema principale di un libro è il viaggio, la riscoperta di sé stessi attraverso nuovi personaggi. Un percorso di crescita interiore inteso come metafora di vita.
Ma purtroppo in Italia non esiste una politica di promozione del libro vera e propria e in un mondo dominato dalla pubblicità non è mai stato elaborato un messaggio in grado di trasmettere l’idea del “leggere” come piacere profondo, ricco, indispensabile per la vita.
Mi viene da pensare che, forse, per restituire ai ragazzi il piacere di leggere bisognerebbe tornare, sin dall’infanzia a questa azione primitiva, originaria che è stata per secoli una delle pratiche più intense e più affascinanti per l’essere umano: il racconto a voce alta, i genitori ai figli, gli insegnanti (e non solo) agli studenti.

Una prof. Precaria con tanti sogni.
Ivana Leone

Versione stampabile
anief
soloformazione