Riscatto laurea senza agevolazioni: quanto mi costa?

di Lucrezia Di Dio

item-thumbnail

Per chi deve fruire del riscatto laurea senza le agevolazioni previste dal decreto 4/2019 il costo può essere calcolato o con il sistema contributivo o con la riserva matematica.

  1. Buongiorno,
     il mio caso è questo: ho 53 anni, laureato nel febbraio 2002 e contributi versati dal 1988, quanto mi costa riscattare 4 anni di Laurea in Sociologia?
    Grazie mille in anticipo per la risposta al mio quesito.
  2. Buongiorno, 
    Ho 50 anni e mi sono laureato nel 1996 in biologia (laurea magistrale con corso di laurea di 4 anni). Quanto mi costerebbe riscattare gli anni di laurea? A reti delle agevolazioni? Questo anni sarebbero conteggiabili solo per l’anzianità o valgono anche dal punto chi vista economico?

Riscatto laurea contributivo e con riserva matematica: il costo

  1. Se il suo periodo di studi si colloca interamente post 1  gennaio 1996 il calcolo del riscatto può essere così effettuato: retribuzione lorda delle ultime 52 settimane di lavoro per 33% (moltiplicare per 33 e dividere per 100) per ottenere il costo di un singolo anno da riscattare. Poi moltiplichi il tutto per i 4 anni della durata del suo corso di studi per avere l’onere totale. Può fruire dell’intera deduzione dell’onere pagato.
  2. Purtroppo le agevolazioni previste dal decreto 4/2019 sono riservate agli under 45 (anche se si stanno presentando degli emendamenti per estenderle anche agli under 50) e a coloro che non hanno contributi versati prima del 1996. Il suo riscatto, quindi, sarebbe privo di agevolazioni e potrebbe fruire soltanto dell’intera deduzione dell’onere pagato. Per quanto riguarda il costo del riscatto non posso aiutarla, poichè collocandosi il periodo di studi prima del 1996 per il calcolo si utilizza la riserva matematica (le consiglio l’utilizzo di uno dei tanti calcolatori presenti sul web). Il pagamento può essere effettuato o in un’unica soluzione o anche a rate con dilazioni fino a 120 rate.
    Gli anni riscattati sarebbe valutati sia per l’anzianità contributiva che per il calcolo dell’assegno pensionistico.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: