Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Riscatto laurea: quando permette di andare prima in pensione

Stampa

Non sempre con il riscatto laurea si riesce ad anticipare la pensione. Vediamo perchè.

Buona sera
Sono un medico ospedaliero ematologo

Nato 1974
Laurea 6 anni; specializzazione 4 anni
Inizio lavoro continuativo 12.2009

Ho fatto domanda INPS per eventuale riscatto 6 anni di Laurea. La somma è ovviamente gigantesca, più di 110.000’euro.

Quello che non riesco a capire è se optando per questo riscatto possa io andare in pensione PRIMA e quanto PRIMA o invece se la cosa sia ininfluente sul TEMPO cioè sul QUANDO.

Grazie tante

Avendo 46 e 11 anni di contributi le mancherebbero 21 anni per accedere alla pensione di vecchiaia (senza considerare eventuali aumenti dell’età pensionabile che potrebbero intervenire in futuro) e 31 anni e 10 mesi di contributi per la pensione anticipata (anche in questo senza considerare eventuali aumenti).

Anche riscattando i 6 anni di studio per il conseguimento della laurea accrediterebbe ulteriori contributi che accorcerebbero la distanza della pensione anticipata a 25 anni e 10 mesi, comunque un tempo che andrebbe ben oltre l’età in cui avrebbe accesso alla pensione di vecchiaia.

Il riscatto della laurea, infatti, andando ad accorciare i contributi mancanti per accedere alla pensione, non influisce minimamente sull’età di accesso alla pensione di vecchiaia e nel suo caso non servirebbe ad un eventuale anticipo della pensione.

Il riscatto laurea è una scelta conveniente solo quando permette un reale anticipo della pensione, ma così non è nel suo caso.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio