Riscatto Laurea: il caso di chi lavora durante gli anni di studio

di Lucrezia Di Dio

item-thumbnail

Riscatto laurea e periodi riscattabili in caso di lavoro negli anni di studio, deducibilità e costo con riserva matematica.

Gentile servizio di consulenza. Sono una docente di scuola secondaria di secondo grado. Sono entrata di ruolo alla scuola primaria il 1 settembre 1986. Il 1 settembre 1995 sono passata alla scuola secondaria di secondo grado dove attualmente insegno. Mi sono laureata in Psicologia il 26 giugno del 1989 dove mi ero iscritta nell’ottobre 1982. Allora il corso di studi era di quattro anni da me frequentati dal 1982-83,1983-84,1984-85,1985-86, 1986-87,1987-88,1988-1989.
Volevo cortesemente sapere se potevo riscattare gli anni di laurea. Ho 54 anni compiuti sono nata il 16 febbraio del 1965. Non ho servizio ore ruolo. 
Se cortesemente potreste indicarmi quanto mi costerebbe tale riscatto e se potrei dedurlo dalle tasse. 
Grazie infinitamente delle informazioni. 

Il problema principale è che è possibile riscattare soltanto gli anni di durata del corso legale di Laurea (nel suo caso 4) e solo i periodi che non sono già coperti da contribuzione obbligatoria o figurativa o da riscatto.

Lei scrive che nel 1986 è entrata in ruolo e, quindi, dal 1986 ha contributi obbligatori versati. Se prima di tale data non ha effettuato supplenze o altri lavori che hanno portato al versamento di contributi potrebbe riscatta i periodi antecedenti al 1986 (che corrisponderebbero ai 4 anni di durata legale del suo corso di studi) ma se anche i periodi che vanno dal 1982 al 1986 sono coperti da contribuzione purtroppo non può riscattare gli anni di studi.

Per quanto riguarda invece, il costo del riscatto, collocandosi gli anni di studi posteriormente al 1996 si applica nel calcolo la riserva matematica e non è molto semplice calcolare l’onere (potrebbe utilizzare qualche calcolatore presente sul web, sono piuttosto precisi).

Le spetterebbe, in ogni caso, la deduzione dell’intero onere pagato dalla dichiarazione dei redditi.

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: