Riscatto laurea: può essere chiesto dai precari e a quale costo

di Lucrezia Di Dio

item-thumbnail

Quali sono i costi del riscatto laurea con i 3 metodi di pagamento in vigore dopo l’introduzione del riscatto agevolato? Vediamoli illustrati.

Buongiorno vorrei sapere se il riscatto della laurea può essere chiesto anche dai precari e in caso di risposta affermativa quanto costerebbe (ovviamente in modo approssimativo).
Grazie

La risposta è ovviamente si visto che non è necessario un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per poter richiedere il riscatto della laurea (è possibile richiederla anche per gli inoccupati, ovvero per coloro che non hanno mai versato un contributo nella loro vita).

Riscatto Laurea, quanto costa?

Lei non mi specifica la sua età, gli anni in cui ha studiato, quando ha versato i suoi primi contributi e quindi le farò una panoramica di quelli che sono le tre diverse tipologie di pagamento per il riscatto laurea.

Riscatto laurea agevolato under 45: se non ha compiuto 45 anni e suoi anni di studio si collocano dopo il 1 gennaio 1996 per le domande presentate nel corso del 2019, il costo per riscattare un anno di corso è pari a 5.239,74 euro.

Riscatto laurea contributivo: se ha compiuto i 45 anni, ma i suoi periodi di studio si collocano comunque dopo il 1 gennaio 1996 il costo di un anno da riscattare si ottiene secondo il seguente calcolo:

(retribuzione delle ultime 52 settimane di lavoro x 33)/100 (moltiplica la sua remunerazione annua per l’aliquota del 33% ottenendo il costo del riscatto di un anno di contributi).

Riscatto laurea retributivo: se i periodi da riscattare si trovano prima del 1 gennaio 1996 ricadono nel sistema retributivo e in questo caso si applica il sistema della riserva matematica, molto più difficile da eseguire e da spiegare.

Detrazione 50%: Se non ha contributi versati prima del 1 gennaio 1996 e i periodi da riscattare sono posteriori a tale data per l’onere pagato le spetta anche una detrazione sul totale lordo dell’onere del 50%con una ripartizione in cinque quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento e in quelli successivi.

Deduzione integrale: in alternativa può dedurre l’intero onere dal suo reddito imponibile.

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: