Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Riscatto laurea per figlio: conviene a ridurre gli anni di lavoro necessari alla pensione?

Stampa

Riscattare la laurea subito per un figlio è conveniente? Cerchiamo di capire di cosa tenere conto.

Il riscatto della laurea consente di valorizzare, ai fini previdenziali, i periodi spesi per ottenere il titolo di studi. Questi anni riscattati danno luogo a contributi che hanno, ai fini previdenziali, lo stesso valore di quelli derivanti dal lavoro. Conviene riscattare la laurea ad un neo laureato? Scopriamolo rispondendo alla domanda di una nostra lettrice:

Buongiorno,sono la mamma di un ragazzo di 26 anni laureatosi due anni fa alla magistrale economia e commercio e mi chiedevo se poteva convenire per mio figlio il riscatto della laurea, cioè se questo  poi permetterà di ridurre gli anni di lavoro.
Ringrazio anticipatamente per la consulenza e porgo cordiali saluti.

Riscatto laurea figlio

Il riscatto laurea, come abbiamo spesso scritto, conviene quando permette un reale anticipo sulla pensione anticipata. Nel caso di un ragazzo molto giovane è difficile prevedere quello che sarà il futuro lavorativo e proprio per questo non è facile stabilire se un riscatto della Laurea oggi, possa effettivamente ridurre gli anni necessari al pensionamento.

Suo figlio oggi ha 26 anni e supponendo che non abbia mai lavorato e stante l’attuale normativa, gli mancherebbero 42 anni e 10 mesi di contributi per raggiungere la pensione anticipata ordinaria e 41 anni per raggiungere i 67 anni che oggi servono per accedere alla pensione di vecchiaia. Ovviamente in più di 40 anni è inevitabile che le misure di accesso alla pensione cambino e si adeguino ai cambiamenti della vita.

In ogni caso così come sono le cose nel 2021, suo figlio riscattando 5 anni di studio per la laurea riuscirebbe a raggiungere il pensionamento con 37 anni e 10 mesi di contributi e, quindi, con circa 3 anni di anticipo rispetto alla pensione di vecchiaia ma questo solo se avrà una carriera che inizia subito e non avrà nessun buco contributivo. E senza considerare quello che potrà essere modificato e cambiato nella previdenza italiana.

A mio avviso il riscatto subito, senza sapere se nel futuro possa avere o no un reale beneficio sul pensionamento potrebbe non essere conveniente, ma potrebbe valutarlo fra qualche anno considerando l’andamento della carriera che intraprenderà (e considerando che il riscatto agevolato al momento, non sembra avere una scadenza) valutando se è maggiormente conveniente riscattare gli anni di studio o se investire la stessa somma in una pensione integrativa, visto che il ragazzo dovrà ricadere per forza nel sistema contributivo pure che, notoriamente, è meno conveniente.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione