Riscatto laurea agevolato: limite anni e validità ai fini pensionistici

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Con le novità introdotte dal decreto pensioni sul riscatto laurea quanti anni di studio si possono riscattare e qual è il valore dei contributi che ne derivano ai fini della pensione?

Buongiorno,

compirò 45 anni il 19 marzo 2019, ho iniziato il mio percorso di laurea nel 1994 (ottobre) concludendolo il 21 dicembre 2001 (giorno della discussione della laurea).

Prima di tale data non ho mai lavorato, ho svolto servizio militare (tra il 2001 /2002), iniziando a lavorare solo dal 2002.

Totale 7,5 anni (5 di corso regolare).

Posso riscatatre tutti i 7,5 anni? Ognuno  da 5.241,30  (totale 39200 circa)? Ai fini pensionistici, i 7,5 anni di corso, varranno effettivamente 7,5 anni o meno?

Essendo un contributo agevolato, influirà sull’ammontare della mia pensione?

Grazie in anticipo per la risposta

Riscatto laurea agevolato: fino a che età?

Nel decreto pensioni si legge: ” La facoltà di riscatto di cui al presente articolo, dei periodi da valutare con il sistema contributivo, è consentita, fino al compimento quarantacinquesimo anno di età, anche ai soli fini dell’incremento dell’anzianità contributiva. In tal caso, l’onere dei periodi di riscatto è costituito dal versamento di un contributo, per ogni anno da riscattare, pari al livello minimo imponibile annuo di cui all’articolo 1, comma 3, della legge 2 agosto 1990, n. 233, moltiplicato per l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche dell’assicurazione generale obbligatoria per i lavoratori dipendenti, vigenti alla data di presentazione della domanda.” . Può rientrare nel riscatto a prezzi agevolati, quindi, se presenta domanda prima del compimento  del quarantacinquesimo anno di età.

Non avendo versato contributi prima del 1996, inoltre, rientra anche nell’agevolazione che prevede la detrazione al 50% dell’importo sostenuto per il riscatto con una ripartizione in cinque quote annuali costanti e di pari importo nell’anno di sostenimento e in quelli successivi.

Riscatto Laurea: quanti anni si riscattano?

E’ possibile riscattare soltanto gli anni di durata legale del corso di laurea e non gli anni fuori corso. Nel suo caso, quindi, non potrà riscattare 7,5 anni, ma soltanto i 5 anni regolamentari della durata del corso.

Riscatto laurea agevolato ai fini pensionistici

Per chi opta per il riscatto agevolato la validità contributiva degli anni di studio sarà solo al diritto della pensione ma non alla misura. Questo significa che gli anni riscattati potranno essere utilizzati per raggiungere il requisito contributi per accedere alla pensione ma non saranno calcolati nell’assegno pensionistico. Il riscatto agevolato, quindi, pur essendo vantaggioso perchè costa meno, non ha un impatto sulla futura pensione.

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: