Riscatto laurea agevolato: come cambia la rateizzazione

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Con le novità introdotte dal decreto pensioni 2019 sul riscatto laurea cambiano anche i tempi di rateizzazione dell’onere da pagare.

Con la nuova modalità di riscatto degli anni universitari è sempre possibile la rateizzazione a 120 rate? sono un under 45 …ho 41 anni e mezzo e 16 anni e mezzo di contributi versati…

Ferma restando la possibilità del riscatto tradizionale dilazionabile in 120 rate mensili, le novità introdotte dal decreto sul riscatto laurea agevolato riducono i mesi di rateizzazione del riscatto.

Nel decreto pubblicato in GU lo scorso 29 gennaio, all’articolo 20 comma 5 si legge infatti: ” Il versamento dell’onere può essere effettuato ai regimi previdenziali di appartenenza in unica soluzione ovvero in massimo 60 rate mensili, ciascuna di importo non inferiore a € 30,00, senza applicazione di interessi per la rateizzazione. La rateizzazione dell’onere non può essere concessa nei casi in cui i contributi da riscatto debbano essere utilizzati per la immediata liquidazione della pensione diretta o indiretta o nel caso in cui gli stessi siano determinanti per l’accoglimento di una domanda di autorizzazione ai versamenti volontari; qualora ciò avvenga nel corso della dilazione già concessa, la somma ancora dovuta sarà versata in unica soluzione. “.

La rateizzazione, quindi, per il riscatto agevolato è in un massimo di 60 rate mensili.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: