Ripristino ferie non godute supplenti scuola: Miur con le mani legate, serve “strada parlamentare veloce”

di Lalla
ipsef

red – Le risposte del Miur alla richiesta della FLC CGIlL di ripristinare il diritto alla retribuzione delle ferie non godute.

red – Le risposte del Miur alla richiesta della FLC CGIlL di ripristinare il diritto alla retribuzione delle ferie non godute.

"Per quanto concerne il rimborso delle ferie non godute il MIUR ha proposto un tavolo di discussione tecnico . Poiché però il problema è lo scontro con la ragioneria, serve una norma che  venga approvata tramite una “strada parlamentare veloce”. Il MIUR sottolinea come sia necessario far presente il principio leso di questo diritto al MEF"

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Come dire, la colpa è del MEF. Al massimo il Miur può organizzare il tavolo tecnico.

I precari si stanno organizzando con una petizione e con le vertenze già avviate nei tribunali. 

Il M5S ha presentato due disegni di legge che mirano al ripristino del diritto ancora sancito dal CCNL, uno alla Camera e uno al Senato, entrambi facenti riferimento all’Ordine del Giorno G15.101 accolto dal Governo durante il passaggio in Senato del decreto istruzione.

I primi pagamenti relativi all’a.s. 2012/13 per i contratti fino al 30 giugno 2013 sono stati attribuiti con il cedolino del mese di gennaio 2014; il personale della scuola si è trovato di fronte all’amara sorpresa di trovare cifre ridicole, pochi euro di fronte ai 1.200 spettanti.

Vai al forum

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione