Ripristinate le 15 scuole per la mobilità. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Antonietta Zaccheo – Gentile Redazione, desidero che il Ministro della Pubblica Istruzione sappia che un’altra stortura della ingiusta Legge 107/2015 sia proprio quella di aver costretto i docenti a scegliere soltanto 5 scuole (ed ambiti… splendida invenzione!) e non più 15, limitando di fatto le opportunità di potersi avvicinare al comune di residenza.

Infatti, chiedo a nome di migliaia di colleghi che venga ripristinata la mobilità ante 107 renziana, quando, inevitabilmente, nonostante le numerose 104 (lo scrivo senza alcuna polemica perchè, putroppo, i problemi di salute ci sono anche se non si vedono a volte) c’era la possibilità di arrivare se non proprio vicino a casa, magari in un comune limitrofo, senza ledere il diritto di alcuno, in un ricambio annuale di cui tutti i richiedenti usufruivano. E pian piano, anno dopo anno ci si avvicinava un pochino di più a casa, accorciando le distanze.

Ora così come è concepita la mobilità non ci si muove assolutamente e credo sia profondamente ingiusto. Che si ripristinino le 15 scuole! Grazie.

Versione stampabile
anief
soloformazione