Riorganizzazione Miur, 18 Usr ma alcuni restano senza titolare

Stampa

Riforma dell’organizzazione del Ministero dell’istruzione, a livello periferico 18 Uffici scolastici regionali, ma alcuni restano senza titolare.

Come riferito, il Consiglio dei Ministri ha approvato la riforma dell’organizzazione del Ministero dell’istruzione.

A livello periferico l’amministrazione verrà suddivisa in Uffici scolastici di livello dirigenziale generale o di livello non generale, in base agli studenti di ogni singola regione. Gli Uffici scolastici regionali saranno 18, 15 saranno di livello dirigenziale generale, mentre 3 avranno a capo un dirigente di II fascia. Si tratta in questo ultimo caso delle Regioni Basilicata, Umbria e Molise che hanno pochi studenti anche a causa delle dimensioni ridotte del territorio.

Gli Usr esercitano la loro competenza sull’intero territorio regionale. A ogni ufficio verranno preposti i dirigenti di II fascia per le competenze a livello provinciale.

Alcuni Uffici, come segnala Italia Oggi, restano senza titolare per esempio quello per la Sicilia. Anche in Lombardia a breve la direzione dell’Usr dovrebbe essere vuota, visto che l’attuale titolare dovrebbe andare in pensione. Altri cambiamenti nelle direzioni degli Usr possono inoltre verificarsi per effetto di eventuali trasferimenti degli interessati.

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite