Rinnovo del contratto, prosegue la trattativa all’Aran sulle nuove norme. Anief chiede più peso alle RSU nelle relazioni sindacali e alle motivazioni di chi chiede il trasferimento di sede

WhatsApp
Telegram

Dare più peso alle richieste delle RSU della scuola e alle esigenze del personale che chiedono di cambiare sede: sono le richieste presentate oggi dall’Anief all’Aran, in occasione di un nuovo incontro sulle modifiche da introdurre nella parte comune del contratto collettivo nazionale Istruzione e Ricerca 2019/2021, a partire dalle novità da introdurre per le relazioni sindacali.

“Abbiamo presentato al tavolo – spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – le nostre proposte di modifica e integrazione anche sulla parte delle relazioni sindacali. Nello specifico, riteniamo che le materie oggetto di confronto tornino oggetto di contrattazione e le assemblee sindacali possano essere indette dalla singola RSU, così come l’informativa da parte del dirigente scolastica deve essere tempestiva”.

“Sul tema della mobilità – ha continuato Pacifico – riteniamo che debba ritornare ad essere di esclusiva competenza della contrattazione tuttavia abbiamo riscontrato dal testo che ci è pervenuto, che diverse proposte, quali per esempio il diritto di precedenza nella domanda di mobilità per le donne vittime di violenza, non è stato recepito. Ci pare doveroso nei confronti di chi affronta un momento così delicato della propria vita”.

Oggi le posizioni dell’Anief sono state esposte dalla delegazione composta dai segretari generali Chiara Cozzetto e Giovanni Portuesi, che hanno anche presentato delle proposte di modifica per la sezione scuola del testo contrattuale. Durante il confronto odierno sono stati affrontati possibili ulteriori cambiamenti di articoli contenuti nella bozza di CCNL Il confronto all’Aran riprenderà prossimo 21 febbraio con la discussione sul lavoro agile e la responsabilità disciplinare.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri