Rinnovo del contratto, nel Def si chiede di agire ma mancano le risorse. Pacifico (Anief): tema cruciale, servono subito 8 miliardi per pagare almeno l’indennità di vacanza contrattuale

WhatsApp
Telegram

“È giunta l’ora di riaprire il tema del rinnovo dei contratti, per recuperare almeno quello che la guerra dopo e la pandemia prima hanno sottratto, impoverendo tutti i dipendenti pubblici, in particolar modo gli stipendi del personale scolastico che sono tra i più bassi in Europa”.

lo ha dichiarato oggi Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, durante il X Congresso Cisal in corso a Roma presso il Marriot Park Hotel.

“Il tema delle retribuzioni è un tema cruciale anche per la ripresa economica del Paese – ha spiegato il sindacalista – e anche nel Documento di Economia e Finanza si parla della necessità di procedere, ma ancora oggi non ci sono le risorse necessarie: perché servirebbero subito 8 miliardi per pagare l’indennità di vacanza contrattuale, rispetto ai valori del 2022 e rispetto all’innalzamento di un punto e mezzo deciso dal precedente governo Draghi. L’assegno una tantum di un altro punto e mezzo avuto per quest’anno non riguarda l’indennità di vacanza contrattuale, ma comunque non riesce a coprire quel 7% di aumento automatico che la legge prevede rispetto all’aumento del costo della vita che abbiamo visto nel 2022 (ben 12 punti) e quello previsionale del 2023 (altri quattro punti)”.

Per guardare la videointervista del presidente Anief Marcello Pacifico all’agenzia Teleborsa cliccare qui.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€