Rinnovo del contratto, Anief: per chiudere subito servono nuove risorse dalla prossima Legge di Bilancio

WhatsApp
Telegram

Anief – Manca una settimana al nuovo incontro all’Aran, il terzo, tra parte pubblica e sindacati per arrivare al rinnovo del contratto nella Scuola. “Il Ministro finalmente si è detto d’accordo all’ipotesi di Anief di stipulare un contratto-ponte entro agosto”, ricorda Marcello Pacifico, presidente del sindacato della scuola Anief, commentando positivamente le affermazioni del titolare dell’Istruzione Patrizio Bianchi secondo il quale sarebbe il caso di “concludere rapidamente in modo da poter guardare ai passi successivi”.

“Noi diciamo sì a questa proposta – dice Pacifico all’agenzia Teleborsa – come lo avevamo detto anche in Aran. A condizione, però, che il governo s’impegni fin da ora a mettere nella prossima Legge di Bilancio le risorse aggiuntive, come già aveva promesso nel Patto per la scuola firmato un anno fa, per il rinnovo contrattuale dal 2022 al 2024”. Al sindacalista autonomo preme particolarmente operare per il recupero dell’inflazione, che addirittura in questo momento è 7 punti sopra rispetto alla media”.

Secondo le stime fatte dal giovane sindacato, “stipulare l’accordo contrattuale, in base alle risorse già stanziate con le ultimi leggi di bilancio, “porterà a 3mila euro di arretrati lordi a settembre per 1,3 milioni di persone, fra docenti ed amministrativi. L’obiettivo è un aumento di 107 euro” a dipendente della scuola, ha concluso il sindacalista.

Anief ricorda che è stata la prima organizzazione sindacale ad esprimersi oltre un mese fa per il contratto ‘ponte’, parlandone anche in occasione del primo confronto con la parte pubblica. Il sindacato chiede, inoltre, di condividere all’Aran un testo nuovo e sintetico e che gestisca anche il lavoro agile del personale amministrativo e che si chiarisca sul diritto alla disconnessione. Anief, a questo proposito, ha predisposto una piattaforma dettagliata sulle modifiche da apportare alla parte normativa, anche con indennità da introdurre per il personale scolastico, universitario e della Ricerca, tenendo conto pure dell’arrivo del salario minimo legale.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur