Rinnovo contratto, Turi: accordo siglato sarà rispettato

WhatsApp
Telegram

La vittoria del no al Referendum e le dimissioni del governo Renzi hanno gettato numerose ombre sui diversi provvedimenti relativi alla scuola e in procinto di veder la luce.

Tante preoccupazioni non hanno senso di esistere, come ad esempio quella relativa ai docenti immesssi sul potenziamento e ai doecnti che attendo l’assunzione in ruolo dalle GM del concorso 2016, altre invece possono avere sbocchi diversi a seconda delle decisioni che prenderà il prossimo governo, sia esso tecnico o politico.

Una delle preoccupazioni ricorrenti riguarda il rinnovo del Contratto per i pubblici dipendenti, incluso il personale della scuola, relativamente al quale sindacati e Governo hanno stipulato un’intesa, propedeutica alla sottoscrizione dei Contratti veri e propri, volta all’aumento salariale, al rinnovo della parte normativa e a riequilibrare il rapporto tra legge e contrattazione a favore di quest’ultima.

Il timore espresso in queste ore, riguardo al rinnovo del Contratto, è che il suddetto accordo resti ormai carta straccia.

A rassicurare il personale della scuola. però, è intervenuto oggi, attraverso in un’intervista su Italia Oggi, Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola.

Secondo Turi, non deve esserci alcuna preoccupazione in merito, in quanto l’accordo siglato è una risposta alla sentenza della Corte Costituzionale e costituisce, inoltre, un “patrimonio di idee, di principi e valori riformisti che mantengono la loro attualità”

L’accordo, prosegue Turi, è stato siglato con un Governo per niente “amico” dei sindacati, per cui non c’è alcuna motivazione che possa spingere un altro Governo a rifiutare o a non tener in considerazione l’accordo siglato.

Nel corso dell’intervista, inoltre, il segretario della Uil ha precisato che il contratto avrà durata triennale 2016-18 e che gli arretrati saranno calcolati a partire dall’ 1 gennaio 2016.

Anche per quanto riguarda gli altri aspetti su cui è stata trovata un’intesa (chiamata diretta in primis, che deve essere oggetto di contrattazione) dovrebbe far fede l’accordo già sottoscritto.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022