Rinnovo contratto scuola, Valditara: “Passo concreto per valorizzare il personale. Importanti stanziamenti anche nella legge di bilancio 2024”

WhatsApp
Telegram

Come sappiamo, è stato firmato oggi all’ARAN, nella sua versione definitiva, con le Organizzazioni sindacali il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) per il Comparto Istruzione e Ricerca 2019/2021.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito, in un comunicato stampa, dice che si tratta di un importante risultato, che si è potuto raggiungere anche grazie allo stanziamento aggiuntivo di 300 milioni di euro ottenuto dal Ministro Giuseppe Valditara.

Stanziamento che consente di riconoscere al personale della scuola dei significativi incrementi retributivi mensili: 124 euro per il personale docente, 96 euro per il personale ATA e 190 euro per i Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA).

È un passo concreto di una politica di valorizzazione del personale della scuola, che vogliamo fortemente e che sarà ulteriormente incrementata grazie al recente stanziamento nella legge di bilancio 2024 di importanti risorse da destinare al rinnovo del CCNL scuola 2022/2024”, dichiara il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Contratto scuola, firmato. Ecco le novità: aumenti stipendio da 96 a 190 euro lordi, dai permessi retribuiti alle posizioni economiche per ATA [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri