Rinnovo contratto scuola, Sasso (Lega): “L’istruzione ritorna al centro dell’azione politica”

WhatsApp
Telegram

L’aumento salariale dei lavoratori della scuola e l’introduzione del ruolo di docente tutor sono le nuove riforme promosse dal Governo e dalla Lega, con la guida del Ministro Valditara. Soddisfazione da parte del deputato della Lega, Rossano Sasso.

Nel contesto di un’attenzione sempre crescente rivolta all’istruzione, queste misure sono arrivate a seguito di un accordo con le organizzazioni sindacali. Non è la prima volta che nel corso degli ultimi mesi si registrano significativi incrementi salariali per il settore. Questi aumenti sono uniti alla novità dell’introduzione del docente tutor, un passo avanti nell’ambito educativo che mira a migliorare ulteriormente la qualità dell’istruzione.

In aggiunta a queste riforme, il Governo ha riaffermato il suo impegno a reperire risorse economiche aggiuntive per il personale Ata. Si tratta di un importante segnale di considerazione per una categoria spesso dimenticata nel contesto delle politiche educative.

Una novità che potrebbe sembrare di minore importanza, ma che in realtà costituisce un passo significativo contro la discriminazione, riguarda i docenti precari. Fino a ieri, i tre giorni di permesso retribuito erano riservati solo ai docenti di ruolo; ora, con il nuovo regolamento, questa opportunità sarà estesa anche ai docenti precari.

Le parole del deputato sono chiare: l’istruzione ritorna al centro dell’azione politica, dopo anni di retorica da parte di Dem e M5S. Grazie a un ‘governo del fare’, la scuola è diventata nuovamente protagonista delle scelte politiche.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso