Rinnovo contratto scuola, nel 2024 nuovi aumenti per docenti e Ata. Valditara: “In un anno e mezzo chiudiamo due contratti, mai successo”

WhatsApp
Telegram

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha annunciato un 2024 di cambiamenti per il sistema scolastico, delineando un panorama in evoluzione. Durante un’intervista rilasciata a Il Messaggero, Valditara ha illustrato i dettagli di questa trasformazione, sottolineando in particolare gli incrementi salariali per il personale della scuola.

Il ministro ha sottolineato come, in un arco temporale di un anno e mezzo, il ministero sia riuscito a concludere due importanti contratti. Il primo, la cui ipotesi è stata firmata il 14 luglio 2022 (ma manca ancora la firma definitiva), ha posto fine a un lungo periodo di stallo, garantendo un primo significativo aumento salariale. Per il 2024, grazie alle risorse stanziate nella legge di Bilancio, è previsto un ulteriore incremento salariale, basato su un nuovo contratto

Il rinnovo del contratto per il triennio 2022-2024 introduce miglioramenti per i lavoratori del pubblico impiego. Tra questi, un incremento dell’indennità di vacanza contrattuale (IVC) per il 2024, che equivarrà a 6,7 volte il suo valore annuale, come disposto dal DL n.145/2023 (già incassata da docenti e Ata con lo stipendio di dicembre). In aggiunta, sono stati stanziati ulteriori 3 miliardi di euro per il rinnovo contrattuale, portando l’importo complessivo a 5 miliardi di euro, con un incremento percentuale del 5,78%.

Leggi anche

Rinnovo contratto scuola, via libera da parte del Consiglio dei Ministri. Prima della firma definitiva manca l’ok della Corte dei Conti

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri