Nuovo contratto scuola, le ore di lavoro dedicate ai GLO rientrano nelle 40 ore obbligatorie di attività funzionali

WhatsApp
Telegram

Il nuovo contratto scuola prevede alcune novità che incidono sulla partecipazione alle attività del Gruppo di lavoro operativo per quanto riguarda l’inclusione scolastica.

Infatti, il testo  del CCNL firmato dai sindacati (esclusa la Uil Scuola Rua) interviene sulla partecipazione alle attività collegiali dei consigli di classe, di interclasse, di intersezione, inclusi i gruppi di lavoro operativo per l’inclusione.

Gli obblighi relativi a queste attività sono programmati secondo criteri stabiliti dal collegio dei docenti, dunque, nella predetta programmazione occorrerà tener conto degli oneri di servizio degli insegnanti con un numero di classi superiore a sei in modo da prevedere un impegno fino a 40 ore annue.

Pertanto, le ore di attività svolte nei gruppi di lavoro operativo per l’inclusione (GLO) sono comprese nel monte orario, di 40 ore, previste per le attività collegiali dei consigli di classe e di interclasse.

Facendo parte delle 40 ore annue di attività funzionali all’insegnamento, tali ore non possono rientrare nelle ore dedicate alle lezioni.

Non ci sarà alcun compenso aggiuntivo ma rientrando nelle ore di attività funzionali il lavoro per il GLO almeno verrà considerato anche economicamente, cosa che in precedenza non avveniva perchè, il comma 10 dell’art. 3 del DI 18272020 prevede che ai “componenti del Gruppo di Lavoro Operativo per l’inclusione non spetta alcun compenso, indennità, gettone di presenza, rimborso spese e qualsivoglia altro emolumento”.

Speciale contratto con tutte le misure previste

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€