Rinnovo contratto, la priorità è fare avere al più presto 100 euro di aumento e 3mila di arretrati: Anief pronta a firmare se arrivano garanzie su nuove risorse in autunno

WhatsApp
Telegram

Sul rinnovo del contratto della scuola il tempo dell’attesa è finito: “a fronte di un inflazione così alta, bisogna dare una risposta chiara e semplice ai lavoratori”. A dichiararlo è Marcello Pacifico, presidente del sindacato Anief, a seguito dell’incontro tenuto all’Aran per il rinnovo del contratto del comparto Scuola, Università e Ricerca per il triennio 2019-2021.

Pacifico ha ricordato, durante un’intervista all’agenzia Teleborsa, che “bisogna dare 3mila euro di arretrati e 100 euro di aumento” e che in questo momento, con i lavoratori del comparto pubblico impoveriti dal costo della vita in continua ascesa, “è fondamentale discutere questo punto”.

Il leader dell’Anief ha affermato che l’organizzazione sindacale è “disposta anche a firmare un contratto ad agosto”, come anche auspicato dal ministro dell’Istruzioni Patrizio Bianchi, ma a una precisa condizione: “Noi siamo più che convinti – dice Pacifico – che il governo deve prendere sin da ora un impegno preciso per trovare le risorse in autunno e andare finalmente ad affrontare tutte quelle altre parti normative che devono essere modificate nel contratto per il triennio 2021-2023”.

Il giovane sindacato rappresentativo è stato promotore, alcune settimane fa, della sottoscrizione immediata di un contratto ‘ponte’: Anief ha ricordato, a questo proposito, che nel 2018, dopo un decennio di blocco, arrivarono alla scuola 87 euro lordi; mentre oggi, dopo quattro anni di blocco, il personale ne prenderebbe 107, sempre lordi, più arretrati che vanno dai 2 mila a 3 mila euro. Anief ha inoltre prodotto da tempo una piattaforma dettagliata sulle modifiche da apportare alla parte normativa, anche con indennità da introdurre per il personale scolastico, universitario e della Ricerca, tenendo conto pure dell’arrivo del salario minimo legale che deve in qualche modo valere anche per chi lavora per lo Stato.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff