Rinnovo contratti, 1,4 MLD nel 2017. 1,8 nel 2018

di redazione
ipsef

 La manovra finanziaria istituirà un Fondo unico da utilizzare per far fronte alle future spese per la Pubblica amministrazione, ovvero per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego (con gli aumenti in busta paga), lo sblocco del turnover con le nuove assunzioni e la riforma delle carriere nelle forze di polizia.

Stando a una bozza di manovra, il Fondo P.a. avrà una dotazione di 1.400 milioni di euro per l’anno 2017 e di 1.850 milioni di euro a partire dal 2018. A questi vanno aggiunti i 300 milioni stanziati nella precedente legge di Stabilità.

Al momento, le cifre contenute nella bozza sono provvisorie, spiegano dal ministero. Una delle ipotesi porterebbe a incrementare la dote del 2017, arrivando a 1,9 miliardi di euro. Nel 2018 invece potrebbero essere stanziati circa 1,3 miliardi.

Per quanto riguarda le carriere delle forze di polizia, la bozza della manovra prevede che il finanziamento dovrà essere destinato ad assunzioni di personale a tempo indeterminato, “nell’ambito delle amministrazioni dello Stato, ivi compresi i Corpi di polizia ed il Corpo nazionale dei vigili del fuoco”, gli enti pubblici non economici, “tenuto conto delle specifiche richieste volte a fronteggiare indifferibili esigenze di servizio di particolare rilevanza ed urgenza in relazione agli effettivi fabbisogni, nei limiti delle vacanze di organico”.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare