Rinnovo CCNL dirigenti scolastici, valutazione e mobilità fuori dalla contrattazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 15 novembre u.s., si è svolto un incontro all’Aran per il rinnovo del CCNL dell’area della dirigenza 2016/18.

L’incontro si è focalizzato su: materie contrattazione; responsabilità disciplinare; parte economica.

Materie contrattazione

L’Aran, come riferito dalla Flc Cgil, ha mostrato totale chiusura riguardo alla richiesta dei sindacati di ricondurre alla contrattazione materie quali:

  • la mobilità interregionale
  • la valutazione
  • lo stress lavoro-correlato

Sanzioni disciplinari

Nella bozza, presentata dall’Aran, continua ad essere presente la disposizione, secondo cui la ripetizione di un’infrazione, nel biennio, determina una sanzione non soltanto più grave ma anche di diversa tipologia. Questo significa –  scrive la Flc Cgil –  che un dirigente scolastico, a cui è stata comminata la sanzione della sospensione dal servizio anche di un solo giorno, qualora nei due anni successivi si commetta un’infrazione della stessa tipologia, sarebbe sanzionato con la sanzione del licenziamento con preavviso.

Per i sindacati, la summenzionata disposizione è inaccettabile, anche perché non risulta supportata da alcuna norma.

Prossimo incontro

Il prossimo incontro, come stabilito dall’Aran, si svolgerà il 28 novembre p.v.

Stipendio dirigenti scolastici, equiparazione retribuzione fissa entro il 31 dicembre

Versione stampabile
anief
soloformazione