Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Rimborso abbonamento bus causa COVID: è possibile avere indietro i soldi?

Stampa

Il rimborso dell’abbonamento trasporti per l’inutilizzo causa COVID-19 può essere soltanto in una delle modalità previste dal Decreto Rilancio.

Buongiorno sono F. Avrei una domanda da porvi. Dal mese di febbraio mia figlia causa COVID non ha usufruito dell abbonamento annuale del bus. Ora le autolinee varesine ci hanno rilasciato un voucher di 100 € .premetto che l annuale costa 460€ spendibile in un unica soluzione  con 2 abbonamenti mensili del costo di 60 € ciascuno quindi io andrei a rimetterci altri 20 €. 
Io mi chiedo e se in classe di mia figlia ci fosse un caso COVID sarebbe impossibilitata  ad usare nuovamente l abbonamento e di conseguenza me la riprendo in quel posto. Non è più giusto dare la possibilità di comprare biglietti giorno x giorno?
Esiste una legge che mi permetta di farmi restituire i 100€ e che possa utilizzarli come voglio per usare autobus?
Vi ringrazio e buona giornata

La normativa di riferimento (Decreto Rilancio che aveva previsto il rimborso degli abbonamenti inutilizzati a causa del lockdown) prevede che, per tutti coloro che durante il periodo interessato da misure restrittive per l’emergenza sanitaria erano in possesso di un abbonamento di trasporto pubblico locale o ferroviario, autocertificando il non utilizzo dell’abbonamento pagato era possibile ottenere un rimborso dello stesso per quel determinato periodo.

Il rimborso previsto dal Decreto, in ogni caso, prevedeva 2 modalità di attuazione:

  • emettere un voucher con l’ammontare del rimborso spettante spendibile entro un anno dall’emissione,
  • prolungare la durata dell’abbonamento per un periodo pari a quello di non utilizzo a causa lockdown.

Come può notare, quindi, non è previsto un rimborso in contanti per l’abbonamento non utilizzato. Se ha paura che possa esserci un nuovo lockdown e che la scuola possa di nuovo chiudere, in ogni caso, può attendere 12 mesi per utilizzare il voucher che le è stato emesso e procedere all’acquisto dei biglietti, giorno per giorno, per mandare sua figlia a scuola. In questo modo potrebbe utilizzare il voucher solo quando sarà sicura al 100% che la scuola non debba nuovamente chiudere.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia