Rimandare i concorsi adesso sì, ma vanno comunque fatti. Lettera

Stampa

Inviato da Alessandra Melloni – Gentili Referenti della Redazione di Orizzonte Scuola,
ho letto la lettera della ex professoressa Guidi che non ha tutti i torti quando critica il momento inopportuno per bandire i concorsi straordinari nella scuola.

Anch’io sono una ex insegnante di scuola secondaria di I° grado.

Ha sicuramente ragione la prof.ssa Guidi perché siamo in piena pandemia, ma i concorsi per la scuola secondaria di I° e II° grado li abbiamo sempre dovuti affrontare tutti noi laureati per ottenere l’abilitazione e, quindi, credo che li debbano affrontare anche gli attuali aspiranti alla professione docente. Senz’altro si potrebbero rimandare!

In passato ci furono concorsi ordinari e riservati: anche noi ex insegnanti partecipammo a corsi preparatori e a prove scritte e orali, non sapendo a priori quale sarebbe stato l’argomento del “tema scritto” (per noi di lettere c’era tutto lo scibile umano). Tuttavia ci furono richiesti contenuti di ampio respiro, in cui la maggioranza di noi concorrenti riuscì a scrivere qualcosa di accettabile e a ragionare serenamente anche nell’orale…

Rimandiamo (a data da destinarsi) questi concorsi, teniamo senz’altro in grande considerazione i servizi prestati, ma non cadiamo dalle nuvole se i concorsi ci saranno ancora anche in futuro!

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa