Riforme. USB incontra il MIUR il prossimo 8 novembre sulla legge 107

di redazione
ipsef

USB – In conseguenza delle mobilitazioni di agosto e settembre tra piazze e provveditorati, con le partecipate assemblee territoriali di ottobre ed, infine, con il forte presidio svolto il 21 ottobre al MIUR, USB Scuola ha ottenuto un incontro con il MIUR per l’8 Novembre.

La nostra azione, continua e convinta, ha marcato una distanza netta con il sindacalismo collaborazionista di CGIL, CISL, UIL e Snals, che ha accettato la legge 107 e con il sindacato conflittuale “depresso”, che non crede più nello sciopero né nella protesta, in tutte le sue forme, e condanna la categoria alla silenzio connivente.
L’USB è un soggetto sindacale confederale e di massa, capace in breve tempo anche nella Scuola di crescere e lottare, sempre più riconosciuto e riconoscibile dai Lavoratori.
A tutti i Lavoratori della Scuola, ai precari e al personale di ruolo, ai Docenti e agli ATA, chiediamo di continuare a partecipare alle nostre iniziative di informazione e di resistenza alla 107 e di costruire con noi le proposte da portare al Ministero per realizzare una reale connessione delle lotte contro la frammentazione portata avanti da chi non ha alcun interesse nei confronti della Scuola Pubblica Statale.

 

USB P.I. Scuola
Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione