Riforme, ultime notizie: addio classi pollaio, 400 euro di buoni per i neoassunti, più poteri ai presidi

WhatsApp
Telegram

Ieri, il Governo ha inviato una nota alla stampa contenente alcune novità legate alla riforma della scuola. Vediamo in cosa consistono.

Ieri, il Governo ha inviato una nota alla stampa contenente alcune novità legate alla riforma della scuola. Vediamo in cosa consistono.

Addio a classi pollaio

Una semplice frase che nella nota non viene approfondita. In realtà ne abbiamo già dato notizia tempo fa, a seguito di alcune affermazioni del Ministro Giannini relativamente ad un possibile utilizzo dell'organico funzionale per ridurre il numero di alunni per classe.

Una affermazione che ha trovato solo parziale conferma nella lettura della bozza del Decreto Legge che doveva essere varato la settimana scorsa. La possibilità sarebbe legata alla progettazione delle singole scuole, al fine di richiedere maggiore organico.

Vedremo oggi se la postilla presente nella nota del Governo è solo propaganda o si tradurrà in possibilità concrete.

Carta del prof

Altra questione riguarda lo stanziamento di 400 euro a docente per la spesa di libri, biglietti teatrali, concerti, mostre, audiovideo telematici. Il buono sarà assegnato, leggiamo nella  nota, "per il primo anno".

Poteri dei dirigenti

Infine, conferme per quanto riguarda i poteri dei dirigenti scolastici. Spetterà a questi ultimi la possibilità di chiamare direttamente i docenti dall'organico funzionale, sulla base delle esigenze degli istituti. Un approfondimento del ruolo del dirigente potete trovarlo qui: Riforma, tutti i poteri dei dirigenti: potranno chiamare i docenti e decidere chi guadagnerà di più

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff