Riforme, il 17 novembre mobilitazioni per la Giornata mondiale degli studenti

di redazione
ipsef

Studenti pronti a scendere in piazza: il 17 novembre si celebra la Giornata Internazionale degli Studenti, e le associazioni sono già pronte all’appuntamento.

Nelle maggiori città italiane saranno infatti organizzati cortei per il diritto allo studio e il diritto all’espressione dei giovani, e tante altre iniziative. Quest’anno, vista anche la vicinanza con il voto per il referendum costituzionale, diversi sindacati studenteschi manifestano prendendo posizione per il No: da qui lo slogan “ChangeisNOw” scelto da UdS.
Come si legge nell’appello pubblicato dall’Unione degli Studenti su Facebook per promuovere la partecipazione alla manifestazione, i ragazzi – ricorda Skuola.net – scenderanno in piazza per affermare i diritti degli studenti e protesteranno contro la riforma della scuola ma, soprattutto, contro la riforma proposta dal referendum costituzionale, schierandosi dalla parte del NO: “Ci mobiliteremo il 17 novembre perché crediamo che il nostro NO debba servire a ricostruire il tessuto democratico del paese, debba riuscire a mettere al centro la necessità di nuovi processi decisionali che partano dai nostri territori, dai bisogni materiali, dalla partecipazione popolare”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione