Riforma, testo DDL sarà limato. Da domani giorno utile per approdare in Parlamento

di redazione
ipsef

Tempi lunghi, non è stata rispettata la tempistica promessa dal Ministro che aveva anticipato la volontà di consegnare il giorno dopo il CdM il testo in Parlamento.

Tempi lunghi, non è stata rispettata la tempistica promessa dal Ministro che aveva anticipato la volontà di consegnare il giorno dopo il CdM il testo in Parlamento.

Ancora troppe limature da fare, rispetto al testo che la nostra redazione ha pubblicato, permettendo al mondo della scuola di poterlo consultare, seppure non definitivo, e ad altre testate giornalistiche di usufruirne per divulgarne i contenuti.

Adesso la parola passa al Parlmento, anche se il testo potrebbe essere modificato. Lo stesso Renzi, infatti, aveva anticipato che durante il Consiglio dei Ministri erano state fatte delle obiezione ed era necessario emendarlo. Probabilmente saranno apportate delle modifiche sulle cifre, ci sono, inoltre, alcuni refusi da sistemare e che la nostra redazione ha messo in evidenza.

A breve, probabilmente, riceveremo il nuovo testo, completo e definitivo. Intanto, però, il tempo corre e la necessità di fare in fretta aumenta. Con molta probabilità l'iter partirà dalla Camera: le commissioni, da quella Bilancio alla Costituzionale alla VII dovranno fare in fretta per evidenziare i rilievi critici e soprattutto per proporre degli emendamenti.

Tutto sulla Buona scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione