Riforma sostegno, modifiche in arrivo: dal numero di alunni per classe all’esame di terza media

WhatsApp
Telegram

Il testo di riforma del sostegno non si ritira, il suo iter andrà avanti anche se saranno apportate delle modifiche.

Il giro di consultazioni di queste settimane che hanno prodotto profonde critiche alla riforma sul sostegno, ha guidato il Parlamento verso la necessità di chiedere delle modifiche al Governo circa il decreto in discussione.

Queste le modifiche che potrebbero essere apportate al testo.

Numero di alunni per classe

Il testo di riforma prevede che il numero di alunni per classe in cui è presente un alunno certificato sia aumentato a 22. Pare che su questo punto ci sia un passo indietro e che il tetto venga riportato a 20. In realtà, nel testo di riforma vengono inserite tutta una serie di formule ambigue, per cui il numero di alunni per classe potrebbe essere aumentato dopo le classi successive alla prima. Non abbiamo notizie se anche tali ambiguità saranno oggetto di modifica oppure no.

Coinvolgimento famiglie

Una delle critiche che è stata avanzata al testo di riforma riguarda il coinvolgimento delle famiglie. Secondo le indiscrezioni da noi raccolte, pare che il Parlamento proporrà al Governo di consentire la presenza dei genitori negli organismi decisionali.

Esame terza media

Nel testo si prospettava la possibilità di sostituire il diploma con un “attestato di credito formativo per gli alunni disabili”. Pare che anche su questo punto ci siano modifiche in vista.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur