Riforma sostegno, FISH critica: peggioramento per l’inclusione e ostacoli a famiglie

Stampa

Bocciatura da parte di Fish del decreto sulla promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità previsto dalla riforma sulla scuola.

In audizione in commissione Cultura alla Camera, il presidente della Federazione italiana per il superamento dell’handicap, Vincenzo Falabella, ha detto che si dovrebbe “chiedere il ritiro immediato”, del decreto, ma “per senso di responsabilità” si chiede solo di intervenire per migliorare il testo.

Nel dlgs “non si rileva alcuna reale novità migliorativa, al contrario, rispetto alla legislazione vigente si riscontrano peggioramenti di fatto che ostacolano l’inclusione e il diritto a un’istruzione di qualità degli alunni con disabilità”, si legge in una memoria depositata e sottoscritta anche da Anffas.

Tra le principali criticità sottolineate da Fish, l’istituzione, per ciascun grado di istruzione, non di ruoli per il sostegno, ma di ‘sezioni dei docenti di sostegno’, il cui significato “non è chiaro”. Giudizio negativo anche sulla revisione delle modalità e dei criteri relativi alla certificazione degli alunni disabili. Con il decreto, le famiglie “sono costrette a più adempimenti”.

Il testo della riforma

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata