Riforma sostegno. Faraone: insegnanti non missionari, ma “eroi per scelta”. I tempi per la realizzazione

WhatsApp
Telegram

Su Vita.it il sottosegretario Faraone fa il punto della situazione sulla delega per la riforma dell'inclusione scolastica.

Su Vita.it il sottosegretario Faraone fa il punto della situazione sulla delega per la riforma dell'inclusione scolastica.

Il sottosegretario ribadisce un concetto sul quale si era già espresso, ossia il fatto che gli insegnanti di sostegno dovranno essere "'eroi per scelta" e questo spiega il motivo per cui nel prossimo concorso a cattedra ci sarà un percorso specifico, con prove ad hoc, riservate a chi ha il titolo specifico per l'ordine di scuola per il quale chiede di partecipare.

Questo – ci tiene a sottolineare il sottosegretario – non c'entra nulla con l'interazione con gli altri docenti", in quanto si prevedono corsi di formazione per tutti: docenti curricolari, dirigenti scolastici, personale amministrativo per un contesto realmente inclusivo.

I docenti di sostegno – conferma Faraone – continueranno a lavorare in classe con gli studenti disabili, coordinando la propria attività con i docenti della classe".

Nella legge delega bisognerà indicare i livelli essenziali di prestazione e gli indicatori per la valutazione e l'autovalutazione. Inoltre sarà da ripensare il sistema della certificazione, rendendo più omogenee sul territorio le richieste.

Cosa significa "insegnanti di sostegno eroi per scelta?" Non insegnanti – come purtroppo ce ne sono, ma per fortuna non sono in molti – che usano il sostegno come una scorciatoia miserevole per entrare in ruolo. Nella scuola ci sono migliaia docenti che hanno fatto una scelta e non vivono il loro lavoro come ripiego. Vogliamo che tutti i docenti di sostegno siano di questo tipo.

La tempistica per la realizzazione di questo percorso non può che essere quella prevista dalla legge 107/2015: massimo 18 mesi.

L'intervista integrale

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur