Riforma slitta ancora, voto emendamenti lunedì ore 14

WhatsApp
Telegram

Slitta ancora, a domani mattina, il parere (sul testo e su parte degli emendamenti) al ddl Scuola da parte della commissione Bilancio del Senato. Di conseguenza slittano le votazioni degli emendamenti in commissione Istruzione di palazzo Madama.

Slitta ancora, a domani mattina, il parere (sul testo e su parte degli emendamenti) al ddl Scuola da parte della commissione Bilancio del Senato. Di conseguenza slittano le votazioni degli emendamenti in commissione Istruzione di palazzo Madama.

L'ufficio di presidenza della VII commissione, si apprende, ha deciso che oggi e domani (oggi sono previste sedute alle 14,30 e alle 20, domani alle 8,30 e alle 17, mentre la riunione di venerdì è stata sconvocata) si continuerà l'illustrazione degli emendamenti, e di far slittare a lunedì prossimo l'inizio dei voti, sempre compatibilmente con l'arrivo del parere da parte della Bilancio.

Ricordiamo che Matteo Renzi, due giorni fa, ha anticipato comunque la volontà di rimandare di 15 giorni i lavori al fine di riaprire il dialogo con i circoli PD.

La minoranza democratica ha, invece, proposto un referendum tra i tesserati per testare l'effettiva condivisione della riforma. Riforma. Minoranza PD propone referendum ad iscritti del partito

Preoccupazione tra i docenti precari che temono uno slittamento eccessivo che metta in pericolo le assunzioni.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Dal 3 ottobre un nuovo corso tecnico/pratico di Eurosofia