Riforma. I sindacati lanciano mobilitazione unitaria, fino a blocco scrutini. Domani riunione: assumere precari

WhatsApp
Telegram

A darne notizia la FLCGIL che annuncia l apossibilità di una "immediata mobilitazione nelle scuole e nel Paese per difendere la funzione della scuola pubblica e per ridare valore e dignità al lavoro.

A darne notizia la FLCGIL che annuncia l apossibilità di una "immediata mobilitazione nelle scuole e nel Paese per difendere la funzione della scuola pubblica e per ridare valore e dignità al lavoro.

Non escludiamo niente, dagli scioperi, alle manifestazioni, al blocco degli scrutini".

Non solo assunzioni, che sono la punta dell'Iceberg, il Governo "è in stato di confusione" afferma Domenico Pantaleo segretario generale della Federazione lavoratori della Conoscenza Cgil che annuncia la riunione, domani, delle segreterie nazionali dei sindacati di categoria.

In generale, la riforma non è vista come un'iniziativa relamente innovatrice. "Si trasformano le scuole in luoghi simili alle aziende cancellando democrazia e contrattazione. L’istruzione viene piegata alle logiche del mercato smarrendo quei contenuti culturali e sociali che sono fondamentali per garantire inclusione e uguaglianza”. I presidi, i direttori, diventano dirigenti di azienda, una specie di sindaci delle scuole, non più organizzatori di un lavoro complesso che deve assicurare la formazione dei giovani. I nostri giovani sono considerati merce da addestrare al lavoro. Di questo e solo di questo parla la ministra Giannini.

La critica tocca anche la consultazione, gli sgravi fiscali alle paritarie e la speculazione sui 150mila precari da assumere.

Per quanto riguarda il salario,  carriera, orari, professionalità, la richiesta è di avviare subito il rinnovo del contratto.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur