Riforma. Sindacati convocati lunedì. Giannini, dimostrino di essere innovativi

di redazione
ipsef

I sindacati della scuola sono stati convocati per lunedì 25 maggio al fine di discutere con il Governo della riforma della scuola.

I sindacati della scuola sono stati convocati per lunedì 25 maggio al fine di discutere con il Governo della riforma della scuola.

Si tratta di una convocazione attesa, seguita all'incontro avuto subito dopo la manifestazione che ha visto una adesione dell'80% dei lavoratori della scuola e più di 600mila manifestanti in tutta Italia.

A darne notizia lo stesso Ministro: "Ho convocato per lunedì i sindacati della scuola al Miur".

In questo momento storico, ha aggiunto, "il sindacato ha l'opportunità di dimostrare di essere una forza innovativa e non conservatrice".

Durante il primo incontro, il Ministro si è limitato a spiegare ai sindacati i contenuti della riforma. Il mondo della scuola si attende, adesso, che sia il Ministro ad ascoltare le ragioni di chi chiede delle modifiche al testo della riforma.

I sindacati hanno chiesto al Governo e al Parlamento modifiche a tre aspetti della riforma

  1. un piano di assunzioni pluriennale che coinvolga anche i docenti della II fascia
  2. il rinnovo del contratto
  3. e una revisione alle parti della riforma che aumentano i poteri ai dirigenti

Tutto sulla Buona Scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione