Riforma. Selezionare i presidi con cura, a fine anno concorso

Di
WhatsApp
Telegram

Un capitolo delle linee guida della riforma presentate ieri da Renzi, affronta il problema della selezione dei Dirigenti. Bisogna selezionarli con cura.

Un capitolo delle linee guida della riforma presentate ieri da Renzi, affronta il problema della selezione dei Dirigenti. Bisogna selezionarli con cura.

Che abbiamo esperienza diretta e approfondita dei processi educativi, ma anche delle competenze necessarie per gestire una organizzazione complessa.

Addio concorso con vecchie regole. Nelle linee guida viene ribadito quanto già deciso a seguito del Decreto-Carrozza: un corso-concorso gestito dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione che forma tutti i Dirigenti dello Stato.

Il concorso, come già detto ieri dalla nostra redazione, sarà bandito a fine anno. A prevederlo la legge Salva-Dirigenti. Ciò per affrontare la carenza di Presidi. Infatti, sebbene sia prevista l’assunzione di 620 nuovi dirigenti per il 2014-15, i presidi non bastano.

Nelle linee guida, leggiamo che il nuovo corso-concors selezionerà i nuovi Dirigenti tramite un concorso, al quale seguirà un corso che "tenga conto di cosa vuol dire governare una scuola e sviluppare un progetto formativo."

Il corso, continua il documento, "sarà fatto a partire dall’esperienza di dirigenti scolastici e docenti, e non solo sulla base dell’esperienza dell’amministrazione centrale dello Stato."

Reclutamento Presidi: nuovo corso – concorso entro dicembre 2014. Basta reggenze! Vai all’articolo

Tutto sulla riforma

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri